SERIE C

L’Akragas cerca ancora i soldi per pagare stipendi e contributi

di
Akragas, Agrigento, Sport
Silvio Alessi

AGRIGENTO. Allenamento sotto una pioggia gelida e incessante per l’Akragas nell’impianto sportivo di Fontanelle.

La squadra prepara la gara contro il Catanzaro e la società, nel frattempo, cerca di fare quadrare i conti e rispettare la scadenza federale di domani, giorno entro il quale andranno pagate due mensilità di stipendi e contributi per non incappare in una nuova penalizzazione – con ogni probabilità la terza, anche se la seconda non è stata ancora decisa – per violazione dei regolamenti imposti dalla Lega per gli adempimenti finanziari.

Il presidente Silvio Alessi e l’avvocato Enzo Caponnetto, anch’egli socio del club, di fatto uniche figure operative della dirigenza dopo l’uscita di scena del socio di maggioranza Marcello Giavarini, stanno cercando di trovare una soluzione per fare quadrare i conti nell’attesa che si possa concretizzare il closing con la holding iraniana che ha raggiunto un’intesa di massima per rilevare il club ma non è ad oggi nelle condizioni di sostituirsi all’attuale proprietà e adempiere ai pagamenti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X