AGRIGENTO

Mandorlo in fiore, boom di prenotazioni e polemiche

AGRIGENTO. «Non vedo l’ora di partecipare al festival del Mandorlo in fiore che mette insieme tutte le culture, i folclori, tutto ciò che di diverso i popoli hanno prodotto. Ci vediamo al Mandorlo in fiore». Mentre Syusy Blady, diventata famosa per la conduzione di «Turisti per caso» – sui social – con questo messaggio ieri , annunciava la sua presenza ad Agrigento, in città si registrava la rottura del «fronte» – composto nei giorni precedenti – dei gruppi folk agrigentini.

Gergent, Città dei Templi e Kerkent annunciavano, nel pomeriggio, la loro presenza all'edizione 2018 del Mandorlo in fiore. Gli altri gruppi folk, invece, in mattinata, avevano tenuto una conferenza stampa per muovere, platealmente, delle contestazioni al Parco archeologico, ente organizzatore del Mandorlo in fiore, e per confermare la loro assenza. Mentre dunque soffiava il vento della polemica, il consorzio turistico «Valle dei Templi» parlava – grazie ad una programmazione delineata in anticipo - di boom di prenotazioni che fanno già prevedere il tutto esaurito negli hotel.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X