LA COMPETIZIONE

Capitale cultura, Firetto è ottimista: «Ce la giochiamo»

agrigento capitale cultura, Agrigento, Cultura
Calogero Firetto

AGRIGENTO. «Agrigento ha già vinto. E lo ha fatto superando la barriera e venendo inserita nella short list delle 10 città finaliste italiane. Era proprio questo l’obiettivo di partenza. Però avendo studiato i dossier delle altre città candidate e avendo fatto in queste settimane un lavoro certosino, oggi il nostro obiettivo è di andarcela a giocare giorno 5».

Lillo Firetto, sindaco di Agrigento, non lo dice chiaramente. Utilizza i termini: «andarcela a giocare», ma è chiaro che mira alla vittoria della città dei Templi. Né potrebbe essere altrimenti, del resto. Il 5 febbraio, il sindaco sarà a Roma, davanti alla commissione nazionale, così come faranno anche gli altri 9 amministratori dei Comuni selezionati. Firetto avrà 30 minuti di tempo per illustrare il progetto «Agrigento capitale della cultura 2020» e poi per 60 minuti verrà sottoposto ad una raffica di domande su qualsiasi elemento che venga ritenuto utile per la candidatura

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X