PROCESSO PRELIMINARE

Inchiesta sul porto di Licata, rinvio a giudizio per dirigente e imprenditore

di

LICATA. Oltre sette milioni di oneri concessori sottratti alle casse del Comune di Licata in maniera indebita. Le intercettazioni telefoniche e le indagini della Guardia di Finanza avrebbero confermato i sospetti investigativi che, in buona parte, furono denunciati anche dall’associazione «A testa alta».

Il dirigente del dipartimento Urbanistica del Comune di Licata, Vincenzo Ortega, 57 anni e l’imprenditore Luigi Francesco Geraci, 74 anni, responsabile della società che ha realizzato il nuovo porto turistico, rischiano un processo con l’accusa di abuso di ufficio in concorso e – per il solo Ortega – falsità materiale e ideologica commessa da pubblico ufficiale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X