SERIE C

Akragas nel baratro, Alessi getta la spugna: "Non sono più il presidente"

di

AGRIGENTO. "Mi dimetto, non sono più né il presidente né l’amministratore dell’Akragas. Chi ha a cuore le sorti del club si faccia avanti, da solo non sono nelle condizioni di portarlo avanti". Silvio Alessi, unica figura di riferimento della società dopo il disimpegno finanziario e gestionale del socio di maggioranza Marcello Giavarini, cala il sipario sull’Akragas. La trattativa con gli iraniani, entrata nel vivo con la trasferta a Teheran di una delegazione del club capeggiata dall’avvocato Enzo Caponnetto, non ha portato a nulla.

"La holding con cui abbiamo interloquito – spiega Alessi – ha manifestato interesse a rilevare l’Akragas ma i tempi non possono essere celeri anche perché in Iran c’è una situazione complessa. Di conseguenza, in assenza di una svolta, non sono nelle condizioni di portare avanti il club. Dal punto di vista finanziario non posso farlo, da questo momento in poi – aggiunge il patron – non sono più il presidente del consiglio di amministrazione. La squadra è nelle mani del sindaco, della città e degli imprenditori che vorranno rilanciarla"

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X