L'OPERAZIONE

Agrigento, il centro storico diventa anche quello dello spaccio

AGRIGENTO. I dubbi che quel ventenne della Guinea spacciasse c’erano tutti. A notare il suo strano modo di fare erano stati già alcuni residenti del centro storico. Agrigentini che avevano segnalato la presenza di un possibile spacciatore straniero ai carabinieri. I militari dell’Arma, da settimane e settimane, attenti al centro storico e al crescente fenomeno di spaccio di sostanze stupefacenti, hanno fatto scattare degli appostamenti mirati.

I carabinieri della stazione sono entrati in azione in borghese. E dopo aver documentato la cessione di «roba» a dei giovani agrigentini, non hanno perso tempo a bloccare il ventenne della Guinea. È scattata la perquisizione personale e domiciliare. I dubbi si sono subito trasformati in certezze: il giovane immigrato, in regola con il permesso di soggiorno, è stato trovato in possesso – secondo quanto è stato ufficializzato ieri dal comando provinciale dei carabinieri – di tre involucri, per complessivi quattro grammi, di marijuana e di quattro stecchette di hashish per un totale di circa otto grammi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X