LAVORI DI MANUTENZIONE

Campobello e Ravanusa rimangono a secco, partono le diffide

di

CAMPOBELLO. Due Comuni senz’acqua e scuole costrette a comprarla tramite le autobotti private. Accade a Campobello di Licata e a Ravanusa, ed in quest’ultimo Comune il sindaco, Carmelo D’Angelo ha “diffidato” Girgenti acque (il gestore idrico della provincia) chiedendo un incontro urgente al nuovo Prefetto, Dario Caputo che sostituisce Nicola Diomede coinvolto in una inchiesta giudiziaria proprio in relazione alla proprietà della società idrica.

A comunicare l’ennesima penuria di acqua, ai sindaci di Campobello, Gianni Picone e di Ravanusa, Carmelo D’Angelo è stata Girgenti acque che sostiene di essere venuta a conoscenza dall’autorità di sovrambito, Siciliacque che a partire dalle 7 di domani, lunedì 22 gennaio sarà interrotta la fornitura idrica al fine di consentire l’intervento di manutenzione sul tratto idraulico compreso fra il partitore Santo Spirito ed il partitore Garcitella per consentire l’intervento di riparazione in contrada Sciabani, in territorio di Naro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X