Palasport di Licata, svanisce nel nulla il progetto

di

LICATA. Il palazzetto c’è ma non si trova il progetto e la relativa documentazione a supporto della sua realizzazione. Un paradosso a Licata, dove da circa un mese il Palazzetto dello sport “Fragapane” di Licata è chiuso perché inagibile. Vibranti le proteste di 5 associazioni sportive che utilizzano la struttura per i vari campionati di pallamano, pallacanestro e volley che sono rimaste “senza casa”. Immediato l’intervento del Comune che ha però scoperto di non avere, nelle carpette conservate all’ufficio tecnico, tutta la documentazione che attesti la progettazione.

L’arcano è subito spiegato dal commissario straordinario che amministra il Comune, Maria Grazia Brandara che ha reso noto il contenuto delle relazioni pervenute dal dirigente dei Lavori pubblici e Urbanistica, l’ingegnere Vincenzo Ortega. "Le pratiche che riguardano il progetto sono irreperibili; sembra che siano state sequestrate in occasione dell’incidente mortale occorso ad un ragazzo che è precipitato dal tetto molti anni fa durante una partita di calcio. Al genio civile non sono riusciti a trovare nulla. Presso i vigili del fuoco è reperibile solo qualche verbale di sopralluogo vecchissimo, ma nessuna documentazione utile. Nessun aiuto dalla ditta esecutrice dei lavori".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X