LE INDAGINI

Girgenti acque, nuove perquisizioni nelle sedi

AGRIGENTO. Sono proseguite anche ieri – con due team di consulenti informatici e contabili – le perquisizioni, di carabinieri e Guardia di finanza, negli uffici di Girgenti Acque, che è il gestore delle risorse idriche, e della Hydortecne che è una società a responsabilità limitata di proprietà di Girgenti Acque. Carabinieri e finanzieri hanno continuato, avvalendosi appunto dei team di consulenti nominati dalla Procura, ad acquisire documenti informatici e incartamenti di vario genere.

L’inchiesta della Procura della Repubblica di Agrigento sembrerebbe concentrarsi anche sulla gestione degli impianti di depurazione. Molti dei quali, nel recente passato, vennero temporaneamente sequestrati.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X