RIFIUTI

A Sciacca raccolta differenziata porta a porta

di

SCIACCA. Portare nel 2018 la differenziata dall’attuale 32 per cento, rilevato nello scorso mese di dicembre, al 65, la soglia minima imposta dalla Regione per evitare sanzioni. Un compito arduo anche se un’impresa non impossibile per il Comune di Sciacca che avrà, questa mattina, una prima fase, importante, con la presentazione, alle 10,30, al centro comunale di raccolta, del kit per la differenziata.

Il porta a porta non si svolgerà, in una prima fase, nelle zone nelle quali da anni viene effettuato e cioè le contrade Perriera e San Marco, ma approderà nel popoloso quartiere della Perriera e in una larga area del centro storico. «L’obiettivo – dice l’assessore comunale all’Ecologia, Paolo Mandracchia, è di avviare il servizio al massimo entro un mese. Nei prossimi giorni sarà distribuito il materiale e si potrà iniziare. Noi puntiamo a rimodulare il servizio facendo in modo che anche altre zone vengano coperte dal porta a porta – aggiunge Mandracchia – ma abbiano trovato questo piano Aro e dobbiamo iniziare in questa maniera».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X