UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO

Sciacca, «azzerata» la pesca illegale dei ricci di mare

di

SCIACCA. Il quantitativo di pesce sequestrato nel 2017 dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Sciacca è stato di 5.357 chili a seguito di un lavoro che ha portato i militari a 40 ispezioni in mare e a bordo di motopesca e a 918 controlli in tutta la filiera, comprendendo pescherie, supermercati, ristoranti. Azzerata la pesca illegale dei ricci.

È questo il bilancio dell’anno che si è appena concluso per l’ufficio con a capo il tenente di vascello Salvatore Sgroi. «Le sanzioni agli operatori della pesca si sono notevolmente ridotte – dice l’ufficiale – perché c’è una maggiore consapevolezza sul rispetto delle regole e una migliore conoscenza della normativa e degli adempimenti previsti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X