LA STORIA

A Sciacca stipendio non pagato, netturbini in agitazione

di

SCIACCA. Le somme necessarie sono state stanziate dal Comune, ma gli stipendi non arrivano sui conti correnti dei lavoratori. Si profila una nuova protesta degli addetti impegnati, a Sciacca, nel servizio di raccolta dei rifiuti, pronti ad incrociare le braccia perché devono ancora riscuotere lo stipendio di dicembre 2017 e la tredicesima mensilità.

L’assessore comunale all’Ambiente, Paolo Mandracchia, incontrerà, la prossima settimana, il segretario provinciale della Funzione pubblica Cgil, Enzo Iacono. «Bisogna intervenire sul sistema – dice Mandracchia – ed è quello che dobbiamo fare subito perché il Comune trasferisce le somme, interviene la Srr per e si scindono la quota per lo stipendio da quella per i contributi, la ditta deve comunicare le ore lavorate. Il risultato è che da quando noi stanziamo le somme a quando arrivano ai lavoratori passano diversi giorni». Tuona il sindacato. «Con la fine del 2017 – dice Enzo Iacono – si deve chiudere questa pagina negativa.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X