POLIZIA

Realmonte, pensionato accusato di stalking

PORTO EMPEDOCLE. Non potrà più avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla persona offesa. La polizia di Stato di Porto Empedocle ha eseguito un provvedimento, emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, a carico di un sessantanovenne indiziato di atti persecutori nei confronti dell'ex moglie, ipotesi di reato nota anche come «stalking».

Gli agenti del commissariato «Frontiera» di Porto Empedocle, coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, hanno rintracciato il sessantanovenne, S. M., durante il maxi controllo del territorio effettuato - su disposizione del questore di Agrigento Maurizio Auriemma - a Realmonte. Subito dopo aver rintracciato l'uomo, i poliziotti gli hanno notificato la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa. A quanto pare, l'uomo - da tempo ormai - continuava a cercare l'ex moglie, realizzando quelli che sono presunti atti di persecuzione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X