IL CASO

Licata, Comune e Dedalo Ambiente ai ferri corti

di

LICATA. Il Comune di Licata non ci sta. Dopo la notifica dell’ingiunzione di pagamento di un milione di euro circa, si registra un nuovo intervento chiarificatore del Comune, sia per mezzo del commissario straordinario, Mariagrazia Brandara, che del dirigente del dipartimento Urbanistica, Gestione del territorio, Vincenzo Ortega.

«D'accordo con il commissario straordinario Brandara – afferma Ortega – ed in risposta alle dichiarazioni rilasciate dal commissario straordinario della Dedalo Ambiente, Totò Gueli, secondo le quali il Comune sarebbe debitore nei confronti della società di circa un milione di euro, abbiano avviato già delle iniziative per tutelare i nostri interessi e della cittadinanza».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X