COMUNE

"Acqua da un pozzo dismesso", giallo e polemiche a Canicattì

di

CANICATTI'. Arriva al governo regionale presieduto dal governatore Nello Musumeci la vicenda, che con il passare delle ore si tinge di giallo, relativa alla riattivazione di un pozzo di proprietà comunale di contrada Gulfi a Canicattì da cui nel volgere di poco tempo sono stati prelevati oltre 70 milioni di litri di acqua.

È stata Giusy Savarino, parlamentare agrigentino di maggioranza, ad inoltrare all’assessore all’Energia e ai servizi di pubblica utilità, Vincenzo Figuccia, la richiesta di «avviare con urgenza un’ispezione su Agrigento per i disservizi causati da Girgenti acque spa con un focus su contrada Gulfi, a Canicattì, per verificare che siano stati posti in essere tutti gli adempimenti di legge a tutela della salute dei cittadini».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X