DOPO UNA LITE

Tenta d’uccidere la moglie con un coltello, arrestato a Raffadali

tentato omicidio moglie, Agrigento, Cronaca
Ospedale di Agrigento

RAFFADALI. Le avrebbe sferrato una coltellata alla fronte. Durante una delle tante liti con la moglie, Raimondo Oreto, 38 anni, di Raffadali ha rischiato - secondo l'accusa - di ucciderla. La donna è finita al pronto soccorso dell'ospedale «San Giovanni di Dio» di Agrigento dove i medici hanno diagnosticato un ferita lacero contusa guaribile in 23 giorni. Lui - Raimondo Oreto - è stato arrestato in flagranza di reato. Le ipotesi di reato contestate dalla polizia di Stato e dalla Procura della Repubblica di Agrigento sono tentato omicidio e minacce gravi.

È accaduto tutto nella serata di sabato, nell'abitazione dei coniugi a Raffadali. Stando a quanto ieri ha ricostruito la Questura di Agrigento, la coppia avrebbe litigato. E forse, appunto, non era neanche la prima volta. Sabato sera però, l'uomo - durante la animata discussione - avrebbe preso un coltello e avrebbe colpito la moglie.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X