RUSPE IN AZIONE

Immobili abusivi alla Playa di Licata, la ditta ha ripreso le demolizioni

di

LICATA. Riprendono le demolizioni di immobili abusivi nelle zone balneari di Licata. In attesa che la nuova impresa che si è aggiudicata l’appalto per l’abbattimento di villini costruiti senza licenza in zone con vincolo ad inedificabilità assoluta, cioè la Roma, firmi il contratto, sono entrate in azione le ruspe del «Consorzio stabile - Donato Antonino Tindaro», con sede a Rodì Milici nel messinese per buttare giù, in contrada Playa, nella periferia di Licata, una villetta costruita entro i 150 metri dalla battigia.

Sul posto, oltre ad operai e tecnici dell’impresa, sono arrivati i tecnici del dipartimento Urbanistica e Lavori Pubblici del Comune e le forze dell’ordine. La villetta in questione è di circa 100 metri quadrati ed è costituita da piano terra e primo piano.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X