SERIE C

L'Akragas prova a scacciare tutti i suoi incubi

di

AGRIGENTO. L’operazione Virtus Francavilla è ufficialmente partita: la squadra, rigorosamente in silenzio stampa, come imposto dalla società dopo la sconfitta del turno infrasettimanale contro il Cosenza, ieri mattina al termine della seduta di allenamento è salita sul pullman in direzione Cosenza.

Come di consueto, in occasione delle trasferte lunghe, il viaggio è stato spezzato in due. Ed è già, fra le righe, un piccolo segnale di solidità finanziaria, visto che il club è a corto di risorse dopo il disimpegno del socio di maggioranza Marcello Giavarini e la mancanza di fondi adeguati per la gestione del club ha pure costretto all’esilio a Siracusa per la mancanza dell’impianto di illuminazione nel proprio stadio e l’indisponibilità economica a realizzarlo. Il fatto di programmare la trasferta in due tappe, senza la necessità di risparmiare anche su questa spesa, fa presagire che le risorse per andare avanti nell’immediato ci sono.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X