CAPITANERIA PORTO

Dubbia provenienza, sequestrati 643 chili di pesce a Porto Empedocle

AGRIGENTO. Non avevano completamente, o era incompleta, la documentazione che attestasse la tracciabilità del pescato. Dopo tre diversi controlli - ad un venditore ambulante e a due ingrossi - sono stati sequestrati ben 643 chilogrammi di prodotto ittico e sono state elevate sanzioni amministrative per complessivi 4.500 euro: 1.500 euro a testa.

Prosegue l’attività dei militari della Capitaneria di porto di Porto Empedocle - che in vista delle festività di Natale diventerà anche più forte e capillare - per garantire la tutela del consumatore dalle frodi alimentari e assicurare la qualità, la provenienza e la freschezza del prodotto ittico che troverà posto sulle tavole dei ristoranti e delle famiglie.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X