TRIBUNALE

Crack da 50 milioni, l'ex re dei supermercati Burgio lascia l'aula

AGRIGENTO. L’ex «re dei supermercati», l’imprenditore cinquantatreenne Giuseppe Burgio, in aula, in tribunale, entra in polemica con il presidente del collegio e chiede agli agenti di tornare in carcere, dove si trova detenuto da un anno con l’accusa di avere provocato una bancarotta fraudolenta da cinquanta milioni di euro.

Il presidente, sentendo borbottare l’imputato, gli ribadisce che potrà rendere in secondo momento delle dichiarazioni. La storia raccontata oggi sul Giornale di Sicilia in edicola.

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X