CARABINIERI

Casa bruciata, intimidazione a un 49enne di Favara

FAVARA. Nessun dubbio. Non questa volta, almeno. L'incendio che ha danneggiato parte della cucina e parte della camera da letto di un'abitazione rurale di contrada Rocca Stefano, a Favara, è stato appiccato.

I carabinieri della tenenza cittadina, coordinati dal comando compagnia di Agrigento, hanno sequestrato, infatti, una tanica di plastica contenente ancora delle tracce di liquido infiammabile.

A fare la scoperta, sabato mattina (ma la notizia è stata resa nota soltanto nella giornata di ieri) è stato il proprietario della casa rurale: un disoccupato quarantanovenne.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X