IL CASO

Acqua, rifiuti e disagi, botta e risposta con il sindaco di Favara

di
lettera sindaco favara, Agrigento, Politica
Anna Alba, sindaco di Favara

FAVARA. Maestra elementare, coordinatrice del movimento “Favara per i beni comuni”, Carmela Marrone ha indirizzato una circostanziata lettera al sindaco Anna Alba elencando una lunga serie di inadempienze che, anziché coprire, esaltano il degrado di una città che paradossalmente da alcuni anni cerca di scrollarsi di dosso etichette nient’affatto benevoli.

«Non è più tollerabile assistere all'erogazione idrica con turni che superano i dieci giorni – scrive -. Tra l'altro, nelle nostre case arriva acqua certamente non potabile poiché straricca di sostanze calcaree che arrecano danni non solo alle stoviglie, agli impianti idrici delle dimore domestiche, agli elettrodomestici ma, soprattutto, all'organismo umano a rischio di gravi malattie».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X