CONSIGLIO COMUNALE

A Campobello di Licata dibattito sull’arresto dei due dipendenti comunali

di

CAMPOBELLO LICATA. Proficua seduta del consiglio comunale di Campobello di Licata, convocato dal presidente Marcello Terranova. Trattato il più importante argomento al’ordine del giorno: «Relazione e discussione sui gravi fatti che hanno coinvolto gli uffici del nostro Comune»: due dipendenti comunali agli arresti domiciliare con l’accusa di concussione. Giovanni Gibella, opposizione, legge le motivazioni sulla richiesta di questo punto.

È intervenuto il sindaco, Giovanni Picone, dichiarando che fin da subito l'amministrazione comunale ha manifestato la disponibilità agli organi inquirenti a fornire il massimo supporto. L'amministrazione ha condannato il vile atto. Per l’occasione, nei giorni scorsi, il sindaco ha incontrato il Prefetto ed, insieme al segretario comunale, si è recato in Procura. Il Comune si costituirà parte civile. Sull’argomento, sono intervenuti anche i consiglieri Jenny Termini, Giovanni D'Angelo, Gibella e Giuseppe Sferrazza. Altro punto discusso: disciplina dell'istituto della «Democrazia partecipata».

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X