MUSEO

Stanza di Livatino, prime richieste di visite ad Agrigento

di
stanza di livatino, Agrigento, Cultura
Rosario Livatino

AGRIGENTO. Iniziano le visite nella “Stanza della memoria”, l’ufficio dove dal 1980 al 1990 ha lavorato il giudice Rosario Livatino, fin quando non è stato assassinato dalla mafia agrigentina il 21 settembre 1990.

A quanti firmeranno il registro dei visitatori della stanza con tutta probabilità presto si aggiungerà anche il ministro della Giustizia Andrea Orlando, che sarebbe così il secondo rappresentante del governo, dopo il sottosegretario alla presidenza del consiglio Maria Elena Boschi, a rendere omaggio al giudice Livatino, salendo al primo piano dell’ex palazzo di Giustizia in piazza Gallo, nella centrale via Atenea, dove si trova la «Stanza della Memoria».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X