L'INIZIATIVA

Contro mafia e corruzione protocollo di legalità a Canicattì

CANICATTI'. Il Comune di Canicattì e il Centro Pio La Torre sottoscriveranno il 23 settembre prossimo un protocollo di legalità contro mafia e corruzione. La firma è in programma alle 9 nel Teatro Sociale di Canicattì durante un incontro con gli studenti alla presenza, tra gli altri, del Presidente dell’Ordine degli Avvocati Vincenzo Avanzato e del testimone di giustizia Ignazio Cutrò. L'iniziativa si inquadra nell’ambito della 'Settimana della Legalità, in programma dal 19 al 25 settembre.

Il protocollo, sulla scia di quelli già siglati con l’Anci ed altri comuni siciliani, si propone di sostenere ed incentivare le attività di promozione della legalità e di contrasto ai fenomeni corruttivi e dell’infiltrazione mafiosa all’interno della pubblica amministrazione e nel suo rapporto con i cittadini. Il Centro Pio La Torre ed il Comune di Canicattì promuoveranno la realizzazione di un’attività di contrasto ai fenomeni di condizionamento del voto attraverso la formazione dei componenti del seggio elettorale e si impegneranno a costituirsi parte civile nei processi di mafia.

"La stipula del Protocollo - sottolinea il presidente del Centro Pio La Torre Vito Lo Monaco - è un impegno a raccogliere l'invito ad una rivoluzione etica da parte della società che è stato fortemente ribadito dagli oltre duemila studenti che hanno preso parte quest’anno al questionario sulla percezione mafiosa condotto tra i ragazzi che hanno partecipato al Progetto educativo promosso dal Centro ed è inoltre una valorizzazione del ruolo che gli enti locali ricoprono nella lotta alla corruzione, brodo di coltura di ogni mafia».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X