SERIE C

L'Akragas ancora a digiuno di punti, con il Rende per svoltare

di

AGRIGENTO. «La gara di Catania è ormai un ricordo che fa parte del passato, cercheremo di trasformarla in uno stimolo e non farci condizionare psicologicamente». L’allenatore dell’Akragas, Raffaele Di Napoli, è squalificato (sconterà la seconda e ultima giornata di stop dopo le proteste della sfida play out della scorsa stagione col Melfi) e in sala stampa, alla vigilia della sfida col Rende, va il suo vice Leo Criaco.

In settimana la formazione biancazzurra è stata eliminata dal Catania ma quello che pesa di più è soprattutto il passivo (6-0) rimediato allo stadio Massimino. «Non penso sia un campanello di allarme – commenta l’allenatore in seconda – perché tre giorni prima a Matera abbiamo fatto una buona gara al di là del risultato. Quella contro il Catania è stata una partita iniziata male e finita peggio, adesso dobbiamo essere bravi a trasformare la rabbia per quella serata in energia positiva e non in frustrazione. In ogni caso in una sconfitta del genere ci sono tanti errori di cui bisogna fare tesoro».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X