L'EMERGENZA

A Realmonte un altro sbarco di migranti "fantasma"

Sbarco fantasma a Realmonte, Agrigento, Cronaca
Un precedente sbarco "fantasma" a Torre Salsa, sempre nell'Agrigentino

REALMONTE. Realmonte, nell'Agrigentino, come Avola, nel Siracusano, territori di frontiera. Città dove i migranti riescono, in sordina, a giungere sulla terraferma e, nel caso di Realmonte, a sparire, facendo perdere le proprie tracce. E per l'Agrigentino è un nuovo sbarco «fantasma». Da mesi ormai, sistematicamente, nel tratto di costa che va da Palma di Montechiaro fino a Sciacca, approdano - soprattutto nelle ore serali e notturne - piccole imbarcazioni, stracariche di extracomunitari. Giovani immigrati che, immediatamente, si disperdono.

Carabinieri e polizia fanno del loro meglio, setacciando l'intero territorio e spesso ne bloccano decine e decine. Così però non è stato venerdì sera. Una barca di circa sei metri è giunta sull'arenile di Acquedoci a Realmonte. Quindici, forse venti, i migranti che, gambe alla schiena, si sono immediatamente dispersi. E il tutto nonostante le pattuglie dei carabinieri abbiano - non appena hanno acquisito l'Sos - setacciato l'intero territorio. Ma questa volta, i migranti sono stati «aiutati» dall'oscurità della notte. È possibile che - come hanno già fatto altri extracomunitari sbarcati, nelle scorse settimane, in silenzio - abbiano raggiunto Agrigento, città dalla quale tentare poi fuggire per raggiungere altre mete.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X