L'ALLERTA

Emergenza randagi, cresce la paura in centro a Sciacca

di

SCIACCA. «Ho appreso di una nuova emergenza randagismo, di cani che si vedono anche nel centro storico chiuso al traffico, ma non riusciamo a trovare un solo posto libero nelle strutture di Sciacca, Santa Margherita Belice e Ribera, che sono convenzionate con il Comune, e stiamo intervenendo in maniera diversa, accelerando sulle sterilizzazioni».

Lo ha detto ieri l’assessore comunale all’Ambiente, Paolo Mandracchia, per spiegare le iniziative che vengono assunte in questo campo dalla nuova amministrazione comunale. «Stiamo riattivando la sterilizzazione che si era fermata – dice Mandracchia - e poi con il bilancio dovremo stabilire cosa fare. Abbiamo sentito anche l’associazione Anta, ma non si tratta di soluzioni immediate – aggiunge Mandracchia – e al momento non possiamo che fronteggiare l’emergenza». Il Comune continua a disporre di una squadra di accalappiacani, ma senza la possibilità di ricovero nelle strutture degli animali più aggressivi la situazione si complica. Negli ultimi anni ha ottenuto buoni risultati la campagna di adozione degli animali effettuata con la collaborazione dell’associazione «Amici di Olivia», che opera sia a Menfi che a Sciacca.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X