LA RACCOLTA

Ad Agrigento si lavora per smaltire i cumuli di rifiuti

AGRIGENTO. «Ogni anno nel periodo compreso tra la seconda settimana di agosto e i primi di settembre, coincidente con il periodo di picco delle ferie estive, si verificano problemi legati alla capacità della discarica di Siculiana. Solo Agrigento passa da 90 a 100 tonnellate di rifiuti prodotti al giorno, altri piccoli comuni vedono aumentare la produzione anche di quantità vicine al 100%». Lo dice l’assessore di Agrigento, Mimmo Fontana.

«A questo deve aggiungersi, nel nostro caso, l’aumento dei conferimenti in quartieri limitrofi ai comuni che hanno avviato la raccolta differenziata - prosegue - che crea un ulteriore elemento di sofferenza nel sistema di raccolta all’interno del territorio. Va tenuto in conto che la capacità di abbancamento della discarica è pari a 500 tonnellate al giorno, come da autorizzazione regionale, legata alla capacita del relativo impianto di biostabilizzazione. Ogni giorno, pertanto, mediamente 15 autocompattatori che raggiungono la discarica dai vari comuni, non riescono a scaricare i rifiuti a causa del raggiungimento della soglia di 500 tonnellate».  «Abbiamo comunque, tramite l’Ufficio sanità, provveduto a operare con l’impresa una rimodulazione degli orari di raccolta e conferimento in discarica - conclude - al fine di ridurre i disagi verificatisi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X