CGIL

I sindacati: "In autunno tutti i dipendenti Italcementi senza aiuti"

di

PORTO EMPEDOCLE. In autunno tutti gli ex dipendenti della Italcementi di Porto Empedocle saranno senza ammortizzatori sociali. Il segretario provinciale della Cgil, Massimo Raso, ha incontrato una delegazione di ex dipendenti della fabbrica empedoclina per fare il punto sulla loro difficile situazione, iniziata il 29 dicembre del 2014 quando l’Azienda Italcementi ha deciso di riconvertire lo Stabilimento di Porto Empedocle.

Nei mesi scorsi i massimi dirigenti regionali delle tre confederazioni sindacali CGIL CISL e UIL, di Categoria e Confederali hanno chiesto al Prefetto di Agrigento di convocare una riunione con l’Azienda. Nel frattempo gli ex dipendenti hanno anche scritto un accorato appello al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della sua recente visita ad Agrigento.

“Il tempo passa e ad alcuni di noi sono scaduti gli ammortizzatori sociale e, a brevissimo, questa sorte capiterà a tutti noi! Come potremo mangiare, pagare affitti e bollette…. Come potremo vivere? Abbiamo fiducia in un suo intervento", comunicarono al Presidente Mattarella.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X