L'INIZIATIVA

A Santa Margherita i riconoscimenti a chi combatte l’illegalità

di
premio legalità santa margherita belice, Agrigento, Cultura
Giuseppe Antoci

SANTA MARGHERITA BELICE. «Il nostro obiettivo di quest’anno è stato quello di fare conoscere delle realtà che operano con un’antimafia sociale, non eroi, ma gente che fa il proprio lavoro nel rispetto delle regole e degli altri».

Lo ha detto, ieri sera, a Santa Margherita Belice, in occasione dell’«Alba della Legalità», nel palazzo Filangeri di Cutò, Antonella Borsellino, a capo di Libera a Santa Margherita Belice e Montevago.

Premiati la fotografa Melania Messina, la scrittrice Rosaria Cascio che, assieme al menfitano Salvo Ognibene, ha scritto un libro su don Pino Puglisi. Ed ancora un’altra fotografa e scrittrice, Gabriella Ebano, che ha scritto un libro su Felicia e le sue sorelle, venti storie su donne colpite dalla mafia negli affetti più cari.

Premio anche per Giuseppe Antoci, il presidente del Parco dei Nebrodi, scampato a un agguato. Spazio anche per Mariangela Di Gangi, dell’associazione Laboratorio Zen di Palermo, che si occupa di bambini in un quartiere difficile.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X