SERIE C

Akragas col "rebus" campo, rischia di giocare a Siracusa

di
akragas calcio, Agrigento, Sport
Lo stadio Esseneto

AGRIGENTO. A meno di una settimana dall’esordio in una competizione ufficiale - in Coppa Italia contro la Sicula Leonzio – l’obiettivo dell’Akragas è ottenere una proroga di un altro anno dell’autorizzazione a usare lo stadio Esseneto per le partite casalinghe.

L’impianto agrigentino è a norma su tutti i punti tranne uno: la mancanza dell’impianto di illuminazione. L’assenza delle torri faro impedisce di giocare in notturna e, soprattutto, non lo fa rientrare fra gli stadi che a norma di regolamento sono idonei. Ma la linea della Lega è di non calcare la mano e chiudere un occhio. Ieri, però, è stato pubblicato un comunicato ufficiale col quale si rende noto che la partita contro il Rende (prima di campionato in casa) si disputerà a Siracusa il 3 settembre, con un giorno di ritardo rispetto alle altre gare proprio perché la formazione aretusea gioca in casa il sabato contro l'Andria.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X