CARABINIERI

Armi in casa a Favara, nuovi guai per un infermiere

di

FAVARA. Spuntano altre armi nella disponibilità di Amedeo Caruana, l’infermiere favarese di 55 anni, incensurato, in carcere dallo scorso 21 giugno quando durante un blitz a casa sua da parte dei carabinieri, venne sequestrato un vero e proprio arsenale.

Ieri i carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Agrigento supportati da quelli della locale Tenenza, coordinati dalla Procura della Repubblica presso la Direzione distrettuale antimafia di Palermo, hanno attuato un’operazione di polizia giudiziaria, frutto delle risultanze di un’attività info-investigativa sviluppata da alcuni mesi sullo specifico territorio, orientata specificatamente a traffici di armi e munizioni nel comprensorio di Favara.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X