COMUNE

La caduta di Cambiano, Licata si spacca in due

di
La caduta di Cambiano a Licata, Agrigento, Politica
Angelo Cambiano

LICATA. Il «colpo» incassato dal consiglio comunale, che lo ha sfiduciato come lui aveva previsto, brucia e tanto. Anche per questo il sindaco «antiabusivismo» di Licata, Angelo Cambiano, il giorno dopo torna a dire di non accettare «la solidarietà a posteriori».

La mozione che ha spaccato in due la città è stata votata da 21 consiglieri su 30 (servivano 20 voti come quorum per l’approvazione) col voto favorevole dei 16 sottoscrittori, del presidente del consiglio comunale Carmelinda Callea, dei tre consiglieri di Area rinnovamento: Federico, Cammilleri e Morello e di Angelo Iacona della lista «Riprendiamo il cammino».

Contrari i due gruppi che sostengono Cambiano, Licata futura e Patto per Licata che però hanno solo 7 voti (che sono diventati 6 perché al momento della votazione Giuseppe Territo si era allontanato e risultava assente).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X