IL CASO

Crolli nella spiaggia del Caos tra Agrigento e Porto Empedocle, paura e polemiche

di

AGRIGENTO. Un altro pezzo di falesia si è polverizzato nella spiaggia del Caos tra Agrigento e Porto Empedocle. Quel tratto di mare, nella zona in cui nacque Luigi Pirandello e dove sorge la casa museo dello scrittore, è interdetto alla balneazione per il pericolo di crollo (l’ultimo era avvenuto poco più di una settimana fa) e nonostante ciò sono molti i bagnanti che continuano a frequentarlo superando le transenne.

E solo per fortuna questa volta non si sono registrati feriti. Impauriti i bagnanti hanno assistito da lontano al crollo del costone. Si è alzato un enorme polverone, che è stato ripreso dalle telecamere installate nella zona dall’associazione ambientalista di Agrigento, «Mare Amico», il cui leader è Claudio Lombardo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X