AMMINISTRAZIONE

Licata, si vota la sfiducia al sindaco Cambiano: è il giorno della verità

di

LICATA. È arrivato il 9 agosto, il giorno della mozione di sfiducia al sindaco di Licata, Angelo Cambiano. L’ora «X» scatterà alle 19 quando nell’aula consiliare dell’Aquila nera si riuniranno i 30 consiglieri comunali (forse qualcuno mancherà).

Di certo ci saranno i 16 consiglieri comunali che hanno sottoscritto la mozione nei confronti di Cambiano, che se approvata da 20 consiglieri farà decadere sindaco, giunta e lo stesso consiglio comunale. Così come è possibile che Cambiano resti alla guida della città se non si dovesse raggiungere questo quorum.

Serviranno appunto 20 voti ma attualmente la mozione è supportata dai 16 sottoscrittori Anna Triglia (prima firmataria), Calogero Scrimali, Antonio Vincenti, Giuseppe Russotto, Antonietta Grillo, Francesco Moscato, Violetta Callea, Pietro Munda, Antonio Terranova, Piera Di Franco, Laura Termini, Giada Bennici, Giuseppe Moscato, Giuseppe Todaro, Stefano De Caro, Giorlando Farruggio ai quali si aggiungerebbe il voto favorevole di Carmelinda Callea. I due consiglieri del Pd hanno detto di non volere la sfiducia, e non l’hanno sottoscritta.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook