IL PROVVEDIMENTO

Agrigento, la polizia municipale intensifica i controlli per l'edilizia

AGRIGENTO. Una tettoia di 18 metri, un prefabbricato di 37, un container su carrello, difformità rispetto alla licenza edile ed una nuova costruzione all'interno di un fabbricato preesistente. Sono cinque i casi di abusivismo edilizio portati alla luce, durante il mese di luglio, dalla polizia municipale e dai responsabili dell'ufficio tecnico di palazzo dei Giganti ad Agrigento.

Non si tratta, però, di costruzioni ex novo, ma di interventi di ristrutturazione e di piccole opere eseguite senza alcuna autorizzazione da parte del Comune. Di fatto, l'abusivismo edilizio - specie nel periodo estivo - si conferma essere una piaga difficile da sanare. Un fenomeno che, dunque, nonostante i controlli da parte della polizia municipale e dei tecnici dell'Utc, sistematicamente si concretizza. Tanto in centro urbano quanto nelle periferie, come Maddalusa, Monserrato, Villaseta e San Leone.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X