Miss Italia ha una nuova prefinalista nazionale: tutto su Tatiana D'Angelo da Ravanusa

di

AGRIGENTO. Tatiana D'Angelo, 19 anni, di Ravanusa, altezza 1,75, segno zodiacale Gemelli, con la fascia di “Miss Equilibra Sicilia Ovest”, conquistata nella finale regionale del concorso Miss Italia, che si è svolta a San Vito Lo Capo, è la sesta prefinalista siciliana che rappresenterà la nostra regione alle prefinali nazionali di Jesolo.

Nell'affollata piazza Marinella della località che si trova in provincia di Trapani, la pimpante agrigentina ha convinto l’attenta giuria presieduta dall’avvocato Antonio Marino, in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale sanvitese.

Per Tatiana, tra le numerose concorrenti pronte a salire sul podio, ce n’era una particolare, ad essa fortemente legata: la sorella gemella Sofia. Un confronto di grande spessore umano, spalmato di un profondo strato d’amore. La nuova Miss, che va ad aggiungersi al drappello diretto dal responsabile dell’ area Sicilia, Salvo Consiglio, ha conseguito da poco il diploma al Liceo Classico col pieno dei voti ed è pronta ad iscriversi in medicina, per poi specializzarsi in pediatria.

Tatiana, infatti, ha sempre sognato di sfondare nel mondo della moda e dello spettacolo “assieme a mia sorella mi piacerebbe tanto essere protagonista di un programma in tv tutto nostro. Sarebbe qualcosa di speciale a cui abbiamo sempre pensato”.

Si dichiara soprattutto ambiziosa “per me significa sapersi affermare,trovare una posizione ed è quello che spesso molti non fanno. Non sopporto le persone che si accontentano. Non mi riferisco ai beni materiali ma parlo di condizione e credo che nessuno debba mai accontentarsi perché bisogna anche saper cambiare e, soprattutto, tentare di farsi spazio in ciò che si crede. Oggi sto coronando un sogno nel vero senso della parola e spero che tutti possano farlo, perché mirare a qualcosa ci rende vivi nella vita. Meglio delusioni che rimpianti e poi o si vince o s’impara”. La diciannovenne di Ravanusa dichiara di possedere “pregi che sono anche difetti. Mi ritengo sensibile e sto attenta ai minimi dettagli. Questo può essere un difetto perché, a volte, ci rimango male. Uno sguardo, una parola, per me sono fondamentali. Alla fine sono i dettagli che fanno la differenza. Un mio pregio può essere la testardaggine perché se voglio fare una cosa e, magari, tutti mi vengono contro invitandomi a fare il contrario, diventa proprio difficile convincermi a cambiare idea. E’ la testardaggine che mi ha portato qui oggi”.

Tatiana odia la falsità e l’ipocrisia “il mio obiettivo è sempre essere me stessa perchè nella vita manca spesso l’autenticità, parola che nel mondo non c’è più. Bisogna essere originali”. Ci racconta che al momento della sua proclamazione a reginetta della serata “ho pensato subito a mia sorella gemella. Le nostre esperienze sono state vissute insieme e adesso farò il tifo per lei perché spero ardentemente che anche lei vinca una fascia e mi segua a Jesolo. L’unione fa la forza e la nostra coesione diventa una potenza. In ogni caso se non avessi vinto io e prefinalista sarebbe stata lei, per noi la gioia sarebbe stata uguale. Due corpi, un’anima. Tra l’altro debbo confessare che, per me, mia sorella rappresenta un portafortuna. Se lei non avrà l’opportunità di venire alle prefinali come concorrente, porterò una tartarughina, come se fosse lei. E’ qualcosa che abbiamo in comune. Se non ci credete ce l’ho qui nei pantaloncini e stasera mi ha proprio portato tanta buona sorte”.

Per il raggiungimento della meta conquistata a San Vito Lo Capo, Tatiana spende parole di elogio nei confronti dei suoi familiari “i miei genitori mi hanno permesso di fare tutto questo con grandi sacrifici. Per arrivare in questo splendido posto abbiamo percorso tanta strada, costellata da diverse tappe.

La mia vittoria è tutta da dedicare a loro e naturalmente a mia sorella”. La neo Miss della provincia di Agrigento ha anche confessato di essere una buongustaia e va matta per la pizza ma perde decisamente la testa di fronte ad un piatto di lasagne preparate dalla nonna”. Infine un pensiero all’imminente percorso di Miss Italia “sarà un momento di formazione. Una strada nel corso della quale crescerò tantissimo. Non vedo l’ora di fare amicizie, conoscere nuove persone, perché sono molto socievole, amo stare con gli altri, non sono mai ferma. Ho tanta voglia di mostrare a tutti la mia grinta, il mio sorriso e una grande determinazione”. Alle spalle di Tatiana D’Angelo si sono classificate Adelaide Compagno di Palermo e Martina Di Domenico di Siracusa.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X