LA MOZIONE

Sfiducia, il sindaco di Licata si difende: "Contro di me accuse infondate"

di
mozione sfiducia licata, Agrigento, Politica
Angelo Cambiano

LICATA. «Accuse politicamente infondate». Il sindaco di Licata, Angelo Cambiano rompe il silenzio e durante una conferenza stampa che si è svolta ieri mattina in municipio, parla della mozione di sfiducia che 16 consiglieri comunali hanno sottoscritto e protocollato, chiedendo al presidente dell’assemblea cittadina di portarla in aula e che in caso dovesse ottenere i voti di almeno 20 consiglieri farebbe decadere sindaco, giunta e lo stesso Consiglio comunale.

Cambiano ha assicurato la sua presenza in aula al momento della discussione della mozione di sfiducia, per rigettare, punto per punto, le motivazioni politiche addotte dagli stessi nel documento con il quale è stata presentata la richiesta.

Il sindaco ha replicato, con dovizia di particolari, dati e presentazione di atti, alle motivazioni riportate nella mozione, difendendo le scelte operate dall'amministrazione comunale per la rinascita e la crescita socio – economica e culturale del paese.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X