BENI CULTURALI

Villa Romana a Realmonte, dopo 30 anni riprendono gli scavi archeologici

REALMONTE. Sono ripresi, dopo più di 30 anni, gli scavi alla villa Romana di Durrueli a Realmonte. Ed è stato possibile grazie ad un progetto di ricerca congiunto fra la Sovrintendenza ai Beni culturali di Agrigento e l'università della South Florida.

«Lo scavo - ha reso noto, ieri, la sovrintendente Gabriella Costantino - ha avuto l'obiettivo di reinterpretare le intricate vicende edilizie attraverso cui la villa è andata incontro tra il primo ed il terzo secolo dopo Cristo, facendo emergere un'importante fase di occupazione di epoca bizantina, del tutto sconosciuta finora. Grande importanza ha infatti la scoperta di un vasto complesso per la produzione della ceramica, incentrato sul riuso dei forni che alimentano le stanze calde delle terme come fornaci per la ceramica e delle stesse stanze come vani di servizio».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X