IL SINDACO

Migranti, Firetto: "Nessun nuovo centro ad Agrigento, superata quota limite"

di
migranti agrigento, sindaco di agrigento, Lillo Firetto, Agrigento, Cronaca
Calogero Firetto

AGRIGENTO. I continui sbarchi di immigrati e la presenza sempre più numerosa di minori non accompagnati da inserire nei centri Sprar, il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, fa discutere con le notizie che si rincorrono relative all’attivazione di nuovi centri di accoglienza, soprattutto ad Agrigento. «Nessun nuovo centro – dice categorico il sindaco Lillo Firetto. Agrigento ha già superato il rapporto previsto nell’accordo tra Anci e Governo. Quell’accordo prevede parametri come presupposto corretto per una idonea accoglienza. Agrigento ha fatto molto di più. Cioè siamo abbondantemente oltre quei parametri. Ulteriori ingressi non garantirebbero una sana accoglienza».

In provincia di Agrigento – secondo i dati del servizio Sprar, sono attivi 19 progetti di cui 14 ordinari, 4 per minori non accompagnati e uno per disagio mentale o disabilità, per un totale numero di posti pari a 779. E di questi circa 200 sono nella sola città di Agrigento.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X