IL CASO

Tre Sorgenti, tariffe più care del dovuto

PALMA DI MONTECHIARO. «Il Comune di Palma di Montechiaro ha aumentato prima del 20 per cento e poi di un ulteriore 48 per cento le tariffe, mentre avrebbe dovuto ridurle del 10 per cento. Il Consorzio Tre Sorgenti ha applicata una tariffa, non approvata da nessuno, e la ha aumentata di oltre il 20 per cento».

L'Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il sistema idrico ha, dunque, deciso: avviati i procedimenti sanzionatori nei confronti del Comune di Palma di Montechiaro e del Consorzio "Tre Sorgenti". Si tratta di s\\anzioni per "violazioni della regolamentazione tariffaria". L'Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il sistema idrico - di cui è presidente Guido Bortoni - ha preso atto di una serie di delibere della stessa Autorità che regolano le tariffe dei servizi idrici. L'Autorità, per gli anni 2012 e 2012, aveva stabilito, d'ufficio, la tariffa ponendo il valore massimo del moltiplicatore tariffario pari a 0,9 euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X