COMUNALI

Lampedusa, il sindaco che ha battuto la Nicolini: "Migranti? Rispetto per chi chiede aiuto"

LAMPEDUSA ."Io, prima di essere un politico sono un pescatore e spero che questa affermazione possa fare comprendere chiaramente e una volta per tutte, cosa posso ed intenderò fare nei confronti di persone che chiedono aiuto in mare". Lo ha detto il neo sindaco di Lampedusa Totò Martello.

"Comprendo bene che in tanti si siano chiesti cosa accadrà da oggi in poi dal momento che a Lampedusa c'è un nuovo sindaco; io dico a tutti di riflettere su un solo fatto, io vengo da una famiglia che da generazioni vive in mare e ha vissuto sempre con una moralità elevatissima soprattutto verso coloro i quali hanno bisogno di aiuto - ha aggiunto -. Inoltre, invito a ricordare di quando ci furono i primi sbarchi a Lampedusa, c'ero io che facevo il sindaco ed andando a ritroso nei ricordi, tutti sanno bene come mi prodigavo sia con gli immigrati che con le istituzioni".

"Interagivo, infatti, con tutti senza mai avere avuto problemi di sorta con i prefetti dell'epoca e con i comandanti della capitaneria di porto e della guardia di finanza - ha concluso -. Anche oggi quindi, non potrò che fare in modo che tutto possa svolgersi nella massima tranquillità con spirito di collaborazione e rispetto estremo verso i migranti e le istituzioni".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X