IL CASO

Tubercolosi animale ad Agrigento, nuovi controlli

di

AGRIGENTO. Si accendono i riflettori sulla provincia di Agrigento dopo il focolaio di tubercolosi riscontrato in un allevamento nelle campagne della città dei templi. Soo partiti i controlli a tappeto.

Il sindaco, Lillo Firetto, ha già ordinato che «gli animali risultati infetti vengano isolati in separato ricovero fino al loro abbattimento che deve avvenire non oltre 15 giorni dalla notifica dell'Asp».

L’attenzione è massima, i controlli vengono intensificati, ma da Palermo il direttore dell’Istituto Zooprofilattico, Santo Caracappa, sostiene che «questo è un caso singolo» e che «in provincia di Agrigento non c’è alcuna preoccupazione e si può parlare di un focolaio sporadico».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X