ACQUA

In provincia di Agrigento un bonus per il canone idrico

di

AGRIGENTO. C’è un fondo per l’agevolazione tariffaria a soggetti che versano in precarie condizioni economiche che, tra il 2015 e il 2017, è rimasto inutilizzato, in provincia di Agrigento, per il 70 per cento. In pratica, a fronte di un milione di euro disponibili, ne sono stati impiegati poco più di 287 mila.

E l’agevolazione non usufruita è stata di 714 mila euro. Ci sono Comuni, come Campobello di Licata, Comitini, Favara, Montallegro, Montevago, Ravanusa e Realmonte, nei quali, per il periodo in questione, l’agevolazione non è stata deliberata dai Comuni. Si evince dal prospetto di questi dati reso noto da Girgenti Acque che fotografa la situazione nei 27 comuni nei quali il servizio idrico integrato è svolto da questa società. Ad Agrigento, a fronte di 164 mila euro disponibili, l’agevolazione non usufruita è del 54 per cento. L’agevolazione deliberata dal Comune è stata di 148 mila euro, ma quella riconosciuta agli utenti di 75 mila.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook