CASSAZIONE

Spacciò una dose di eroina letale, riberese in carcere

di

RIBERA. È arrivato il sigillo della Cassazione sulla condanna a 9 anni di reclusione per Valerio Zinerco, di 30 anni, di Ribera, accusato di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti e di avere ceduto a Jessica Miceli, di 20 anni, una dose di eroina che, secondo l’accusa e adesso tre gradi di giudizio, è stata quella che l'ha uccisa, e il giovane è stato trasferito dai carabinieri nel carcere di Sciacca.

Zinerco si trovava ai domiciliari, ma dovrà scontare in carcere il resto della pena. Per lui il fine pena indicato nell’ordinanza è 15 luglio 2023, poco più di 6 anni di carcere. I carabinieri della tenenza di Ribera lo hanno associato al carcere di Sciacca.

Valerio Zinerco è stato giudicato in primo grado con il rito abbreviato condizionato e questo gli ha consentito di beneficiare di una riduzione della pena.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X