RIFIUTI

Discarica di Siculiana piena, stop agli autocompattatori

AGRIGENTO. Ancora un'altra giornata da calvario. Un'altra giornata di camion incolonnati, già a partire dalla mezzanotte, lungo la strada che conduce alla discarica sub comprensoriale di contrada Matarana a Siculiana.

Discarica che, ieri, alle 9,45 circa aveva già chiuso i battenti. E questo perché - e non c'è nessun'altra alternativa - l'impianto, gestito dalla Catanzaro Costruzioni, aveva raggiunto la capacità giornaliera di rifiuti: circa 500 tonnellate.

A non accettare più la situazione che s'è venuta a creare, preannunciando un'azione legale nei confronti della Regione, dell'assessorato all'Energia ed ai Servizi pubblici, nella tarda mattinata di ieri, è stato il sindaco di Licata: Angelo Cambiano.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook