PORTO EMPEDOCLE

"Si fingeva carabiniere, poliziotto o finanziere": rinviato a giudizio

di

PORTO EMPEDOCLE. Si fingeva carabiniere, finanziere, avvocato o corriere di una ditta di trasporti. In tutti i casi la finalità era quella di incassare dei soldi. Salvatore Tuttolomondo, 32 anni, di Porto Empedocle, con alle spalle una cinquantina di vicende giudiziarie per vari reati, rischia un nuovo processo per l’accusa di truffa e tentata truffa.

Il pubblico ministero Simona Faga, al termine delle indagini, ha chiesto il rinvio a giudizio. L’udienza preliminare è stata fissata per il 20 febbraio davanti al gup Alfonso Malato. Tuttolomondo, che ha nominato come difensori gli avvocati Luigi Troja e Laura Guarneri, deve rispondere di cinque episodi che sarebbero avvenuti fra il settembre e l’ottobre del 2012 ad Agrigento, Favara e Porto Empedocle. Si tratta di fatti molto simili ad altri per cui è stato già arrestato o condannato.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook