IL CASO

Emergenza rifiuti nell'Agrigentino, entro domani si torna alla normalità

SICULIANA. Prima sono andati a scaricare a Siculiana. Poi sono tornati ad Agrigento e negli altri 24 Comuni per svuotare tutti i cassonetti utilizzati per la raccolta dei rifiuti e per raccogliere le decine e decine di sacchetti ammassati lungo il ciglio dei marciapiedi. Le imprese - che si occupano della raccolta e smaltimento della spazzatura - ieri hanno cercato di fare il possibile. Anzi, di più. Ma nella normalità, l'Agrigentino ci rientrerà quasi certamente domani.

La discarica sub comprensoriale di contrada Matarana, gestita dalla "Catanzaro Costruzioni", ha riaperto i cancelli all'alba di ieri. Gli autocompattatori ed i camion, all'alba, però non hanno potuto effettuare alcuna raccolta. È stato, infatti, necessario che prima andassero a svuotare i rifiuti raccolti venerdì mattina e rimasti in deposito e poi iniziassero l'azione di pulizia del territorio. E davanti l'ingresso della discarica di Siculiana, ieri mattina, si è creato, naturalmente, un autentico ingorgo: decine i mezzi in fila in attesa di poter conferire.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X