EDILIZIA SCOLASTICA

Canicattì, la ristrutturazione delle elementari costa un milione e mezzo

di

CANICATTI'. Si prospettano tempi molto lunghi per la messa in sicurezza delle scuole elementari “Rapisardi” e “ La Carrubba” di Canicattì chiuse dallo scorso 14 ottobre a causa di alcuni problemi di carattere strutturale emersi dagli accertamenti eseguiti da una ditta specializzata per conto del Comune di Canicattì.

L’“esilio” forzato degli oltre 650 alunni dei due plessi dell’istituto comprensivo “Rapisardi”, guidato dal dirigente scolastico Concetta Di Falco Mustazzella, quindi non sarà breve e molti di loro termineranno il proprio percorso di studi prima del passaggio alla scuola media nei “nuovi” locali di via Allende messi a disposizione dall’amministrazione comunale di Canicattì ed all’interno dei quali hanno trovato ospitalità da poco più di due settimane dopo oltre due mesi di fastidiose e disagevoli lezioni pomeridiane.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X